Influencer Marketing

Social Media Strategy, affidarsi a professionisti aiuta sempre​

In pochi anni, l'influencer marketing ha preso sempre più piede. Questo è avvenuto per una buona ragione. Secondo uno studio di Linqia, l'86% dei venditori lo ha utilizzato e nel 94% dei casi lo ha trovato efficace. L'influencer marketing può aiutare i brand a promuoverne l'autenticità, che è necessaria per costruire la fiducia. Può anche guidare il coinvolgimento, il traffico del sito e le conversioni. Questa è la ragione per cui anche i grandi brand stanno approfittando di questo potente canale di marketing. Infatti, nomi globali come Adidas e Colgate-Palmolive stanno lavorando con influencer per molte delle loro campagne, attraverso le quali indirizzare la consapevolezza del marchio, aumentare l'interesse e la considerazione dell'acquisto. Anche se lo stanno utilizzando i brand globali, non significa che sia inavvicinabile per le piccole e medie imprese. Infatti, si può lanciare un'efficace campagna di influencer marketing praticamente per ogni tipo di budget. Bisogna però rispettare delle semplice regole.

influencer Marketing
1. Iniziare con un obiettivo

Mettere in atto una campagna di influencer marketing senza avere un obiettivo è come intraprendere un viaggio senza avere una destinazione in mente. Ancora prima di stilare un piano per la campagna, bisogna definire l'obiettivo. Cosa ti aspetti di ottenere? Vuoi migliorare la performance, ma nel particolare che aspetti vuoi migliorare? Si tratta del coinvolgimento, della riconoscibilità, delle conversioni o un po' di tutto? O forse vuoi promuovere un nuovo prodotto o un evento ad un pubblico pertinente. Qualsiasi sia il tuo obiettivo, lo devi definire e utilizzarlo poi come base per pianificare la campagna. L'obiettivo ti aiuterà a capire con che tipi di influencer lavorare e come eseguire al meglio la campagna. Per esempio, se vuoi che quante più persone possibili vengano a conoscenza del tuo marchio, allora dovresti lavorare con influencer con un pubblico massiccia. Fai sì che raccontino del tuo marchio a modo loro. Se invece vuoi guidare il coinvolgimento è utile cercare i cosiddetti micro-influencer, che invece hanno un pubblico pertinente e coinvolto. Con loro funzionano bene i giveaway, dove i follower vincono prodotti o servizi gratis.

Influencer Marketing
2. Trovare gli influencer adatti

Ora che l'obiettivo è definito, bisogna cercare gli influencer che possono aiutarti a raggiungerlo. Quello che devi ricordare è che gli influencer che scegli dovrebbero essere pertinenti sia al marchio che all'obiettivo. Per scegliere nel modo corretto, devi cercare persone che ti aiutino a: -aumentare la riconoscibilità del brand: top influencer con un seguito massiccio; -rafforzare l'opinione del brand: influencer conosciuti per il contenuto onesto e autentico; -costruite la fiducia del brand: influencer di nicchia conosciuti per i contenuti autentici; -guidare il coinvolgimento: micro-influencer pertinenti con alti tassi di coinvolgimento; -guidare conversioni: un mix di micro-influencer, top e di medio livello attraverso varie nicchie pertinenti; -promuovere il lancio di un prodotto: esperti del settore ed influencer di nicchia con un pubblico significativo. Questi sono alcuni esempi dei tipi di influencer con cui poter lavorare basandosi su alcuni degli obiettivi di influencer marketing più comuni. Sentiti comunque libero di mischiare un po' e fare qualche correzione in base ai tuoi obiettivi. Una volta che si è deciso con che influencer lavorare, puoi utilizzare la dashboard apposita di Mention o altri strumenti come BuzzSumo, Insightpool o HYPR per trovarli. Con questi strumenti puoi portare a termine una ricerca utilizzando le parole chiave pertinenti. Otterrai così una lista completa di influencer, ciascuno con le proprie statistiche, come il numero di followers, provenienza, tasso di coinvolgimento, ecc. Si possono trovare influencer anche attraverso piattaforme come Scoutsee, che aiutano i marchi a connettersi con fan influenti, facendoli diventare brand ambassador. La stessa piattaforma può essere utilizzata per tracciare il ROI delle tue campagne.

Influencer Marketing
3. Fornire un compenso adeguato

Secondo Altimeter e TapInfluencer, l'errore più grande che si può fare nell'influencer marketing è quello di non dare un compenso sufficiente agli influencer. Permettono di utilizzare la loro influenza per raggiungere un pubblico rilevante, perciò è giusto pagarli con un giusto compenso (scusa il gioco di parole!). Allo stesso tempo, alcune piccole e medie imprese hanno de budget limitati. Se è questo il caso, allora bisogna pianificare con attenzione. Bisogna trovare un modello di compenso che sia vantaggioso sia per te che per gli influencer. Qui di seguito trovi cinque modelli popolari in ordine di efficacia: -costo per coinvolgimento: l'influencer viene pagato a seconda del numero di coinvolgimenti ottenuti con il suo contenuto. Secondo lo studio di Linqia già citato, questo è il modello più efficace; -costo per click: l'influencer viene pagato a seconda del numero di click ottenuti sulla tua landing page. Questo modello è effettivo come il precedente; -paga per post: l'influencer è pagato con una cifra fissa per ogni post creato per la tua azienda; -prodotti/esperienze gratis: invece di una compenso monetario, puoi offrire prodotti o esperienze gratis in cambio della partnership; -costo per acquisto: anche conosciuto come costo per conversione o costo per azione, ricompensa l'influencer per il numero di azioni o acquisti che guidano. Potrebbe consistere nella compilazione di un form, nella sottoscrizione alla tua newsletter o nel realizzare un acquisto.

Influencer Marketing
4. Progetta la tua campagna di influencer marketing

Adesso che hai capito le basi della ricerca e del compenso degli influencer, devi pensare al tipo di campagna che vuoi realizzare. Ci sono diversi modi per portarla a termine. Dovresti scegliere la più adatta per il tuo brand in base ai tuoi obiettivi specifici. Eccone qualcuna tra le più efficaci.

1. Aiuta gli influencer a montare una vetrina su Instagram
Quando si lancia una campagna di influencer marketing, non bisognerebbe dimenticare uno dei canali di social media più potenti, ovvero Instagram. Il problema è che gli utenti non possono aggiungere link ai post, perciò gli influencer stessi dovrebbero essere in grado di creare una propria vetrina. Possono postare foto e includere un link nella bio. La vetrina in questione dovrà includere le loro immagini dei tuoi prodotti con link ad ogni specifica pagina del prodotto.


2. Promuovi un giveaway
I giveaway sono uno strumento molto efficace dell'influencer marketing. Possono aiutarti a coinvolgere il tuo publico target e accrescere la conoscenza del tuo marchio. Quando gli influencer ne organizzano uno, hanno la possibilità di coinvolgere i followers e allo stesso tempo guidano il coinvolgimento per il tuo business. Le regole possono essere diverse, come taggare gli amic i nei commenti o condividere il post. In quest'ultimo caso, ancora più persone ne verranno a conoscenza. I contest possono aiutarti ad aumentare l'interesse e migliorare la percezione del brand.


3. Lasciagli creare un contenuto unico
Ti può essere già capitato di leggere alcuni contenuti degli influencer che sembrano innaturali o addirittura robotici, come se non li avessero scritti loro. Questo può succedere quando le aziende cercano di avere troppo controllo su come gli influencer promuovono il loro marchio o i loro prodotti. Infatti, secondo i già citati studi di Altimeter e TapInfluencer, questo è il secondo grande errore dell'influencer marketing. Gli influencer sono tali per una ragione: sanno come creare un contenuto unico e coinvolgente che trova il favore del loro pubblico. Quando lavori con loro, fidati della voce che utilizzeranno per raccontare la storia del tuo brand. Fidati del contenuto che coinvolgerà i loro followers e li ispirerà a dare un'occhiata al tuo marchio.

Adesso che sai come realizzare al meglio una campagna di influencer marketing c'è solo da mettersi all'opera!

Contattaci e parlaci del tuo progetto

A spiegarti cosa possiamo fare per te, ci pensiamo noi!

© 2019 LG Consult. Trademarks and brands are the property of their respective owners.

Chiudi il menu